jlabvda.it
Seguici su

Assegni di ricerca welfare J-lab, posticipato il termine per candidarsi

Per concedere più tempo ai giovani interessati per la stesura dei progetti, considerando anche che gli stessi possono essere proposti non solo individualmente, ma anche attraverso équipe multiprofessionali di co-working, la scadenza del bando per la concessione di assegni di ricerca nell’ambito del progetto “welfare J-lab” è stata prorogata di un mese, fissandola al prossimo 31 luglio.

Restano invariate tutte le altre caratteristiche dell’intervento, di cui avevamo parlato negli scorsi giorni. L’iniziativa è mirata alla presentazione di project work, da sostenere appunto con gli assegni. Il bando prevede 75mila euro di spesa complessiva, per il finanziamento di un numero indicativo di 15 assegni di ricerca, per un valore massimo di 5.000 euro ciascuno, da modulare in relazione al punteggio di valutazione assegnato al progetto presentato.

Le aree di project working individuate dal bando si concentrano su tre temi di interesse strategico regionale, vale a dire l’allontanamento del disagio psichico dalla vita del giovane, le formule di sostegno per famiglie con persone affette da demenza senile e Alzheimer e la medicina di montagna, con un particolare sguardo alle prospettive di sviluppo tra cure in montagna e “montagna che cura”.

Dell’assegno di ricerca nell’ambito di “welfare J-lab”, potranno beneficiare giovani di età inferiore ai 29 anni iscritti alla Community dei giovani valdostani laureati e laureandi nelle discipline sanitarie e sociali. Come già spiegato, potranno partecipare in forma individuale o già aggregata per équipe multiprofessionali di non più di 5 soggetti.

Alla data di scadenza del bando devono autocertificare di essere laureandi o neolaureati (da non oltre 36 mesi), o praticanti in professioni mediche, sanitarie (infermieristica, ostetricia, fisioterapia, logopedia, educazione professionale, assistenti sanitari, tecnici radiologi, tecnici di laboratorio bio-medico, professioni della prevenzione), o sociali (assistenti sociali, psicologi, educatori professionali).

I progetti dovranno essere presentati nella Community dei giovani valdostani laureati e laureandi nelle discipline sanitarie e sociali del Portale del welfare (www.sociale.vda.it) entro la scadenza del termine, posticipata appunto al 31 luglio 2018.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti. Per maggiori informazioni su come modificare il consenso e le impostazioni dei browser supportati leggi l’informativa. Informativa Privacy